Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

Magazine: L'Indiano

Il computer nasce negli anni ‘30 come strumento per fare i calcoli. Solo dopo il 1950 circa comincia ad essere utilizzato per altri scopi.

Assieme alla televisione è stato l’elemento che ha più cambiato le nostre abitudini di vita. Ai nostri giorni può essere utilizzato per tantissimi motivi e si possono fare moltissime cose. Ad esempio noi ragazzi lo utilizziamo per guardare o scaricare le foto di gite e compleanni, per scrivere il giornalino, mandare messaggi a gente vicina o lontana, guardare il meteo, fare ricerche, guardare video o film e tanto altro.

Esistono tantissimi tipi di computer. Nelle nostre classi abbiamo quelli con il case che è il pezzo rettangolare in basso dove sono contenuti i programmi, lo schermo, la tastiera per scrivere, il mouse per scegliere i programmi muovendo la freccetta sullo schermo e le casse o cuffie per ascoltare i suoni. Sempre nel nostro centro ci sono anche i computer portatili che possono essere trasportati anche in una valigetta perché tastiera schermo e mouse sono compatti in un unico pezzo richiudibile.

Alcuni di noi hanno il loro personalissimo smartphone che sono dei telefonini hanno dentro un vero e proprio computer!

Il Tablet nessuno c’è l’ha ma alcuni lo conoscono è una via di mezzo tra un portatile ed uno smartphone.

Per poter funzionare abbiamo bisogno dei programmi chiamati software alcuni esempi sono: Windows, Machintos, Ubuntu, Linux. Certo che pensare che una volta un computer occupava una stanza intera e sapeva fare solo calcoli sembra incredibile!

Oggi quasi tutti hanno in tasca un telefonino che è praticamente un mini computer con cui puoi telefonare, scrivere, fare foto, video, ascoltare musica e tutto in pochi centimetri!