Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

Le nostre news

Sabato 26 e domenica 27 marzo 2011 sarà celebrata la quarta giornata nazionale della disabilità intellettiva e/o relazionale. in occasione di questa ricorrenza dalle 10 alle 17, al Centro Commerciale Torri d’Europa, in via Bartolomeo d’Alviano 23 a Trieste, la Cooperativa Sociale Trieste Integrazione, a marchio Anffas Onlus, allestirà un punto per la distribuzione di materiale informativo sulla disabilità intellettiva o relazionale.

Per il quarto anno consecutivo, sabato 26 e domenica 27 marzo 2011, torna il consueto appuntamento con “Anffas in Piazza – IV Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e/o Relazionale”, l’iniziativa sviluppata da Anffas sull’intero territorio nazionale per sensibilizzare i cittadini sul tema della disabilità intellettiva o relazionale.

Le strutture associative Anffas (che sono più di 240 in tutta Italia) scenderanno come tradizione in piazza distribuendo materiale informativo sulle attività dell’associazione, ma anche e soprattutto il materiale formativo prodotto, destinato alle persone con disabilità, ai loro genitori e familiari ed anche ad operatori del settore ed istituzioni.

A Trieste Anffas sarà presente con la Cooperativa Sociale Trieste Integrazione che allestirà un punto informativo al Centro Commerciale Torri d’Europa in via Bartolomeo d’Alviano 23, sia sabato sia domenica, attivo dalle 10 alle 17 con orario continuato.

L’iniziativa sarà dedicata, in particolare, a diffondere il nuovo modello di disabilità basato sui diritti umani contenuto nella Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità, che dal 2009 è legge nel nostro Paese e richiede un radicale cambiamento culturale e di approccio a questa tematica.

Il documento, che ha segnato una svolta epocale nella vita di milioni di individui di tutto il globo, inquadra la disabilità come elemento caratterizzante della vita delle persone con disabilità e rimarca la necessità di sostituire l’assistenza con l’integrazione socio-economica, creando le condizioni che garantiscano ai disabili una effettiva partecipazione alla vita sociale.

Negli ultimi anni, infatti, rispetto al passato nel campo dell’assistenza ai disabili, si è passati da un contesto prettamente sanitario ad una visione incentrata sull’inclusione sociale, attraverso attività diversificate, tra le quali eventi sportivi, culturali e musicali.

Un sistema che ha dato ottimi risultati, sia per le persone prese in carico dalle cooperative sociali, sia per le loro famiglie. «Quest’anno Anffas desidera, con questa manifestazione, arrivare alla cittadinanza con la presentazione del progetto “Accorciamo le distanze”, un’iniziativa finanziata dal Ministero del lavoro e delle Politiche sociali – spiega il presidente di Trieste Integrazione, Giandario Storace -.

Il progetto si divide in due parti: una prevede la realizzazione di un manuale facilitato della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità pensato per le famiglie e gli operatori come uno strumento altamente interattivo dove oltre alla lettura ed alla comprensione ci si confronti per la verifica e lo sviluppo futuro della concreta applicazione di quanto enunciato nella Convenzione stessa. Nella seconda parte c’è la diffusione del Manuale easy to read (facile da leggere) e rispettivo video (per persone con difficoltà di comprensione del testo scritto) come strumento flessibile ed adattabile che testato in varie realtà Anffas porterà alla realizzazione di un prodotto che presenteremo al Ministero.

La nostra Cooperativa fa parte di questo progetto e con la supervisione della nostra psicologa un gruppo di educatori sta testando il Manuale easy to read su alcuni dei ragazzi e i risultati sono inaspettati e sorprendenti. A fine progetto – conclude Storace - speriamo di coinvolgere anche persone e ragazzi degli altri centri, delle scuole, le famiglie e gli enti pubblici affinché questo nuovo modello di vedere e comprendere le persone con disabilità venga divulgato e riconosciuto da tutti».

“Anffas in Piazza” è la prima delle iniziative pubbliche organizzate da Trieste Integrazione nel corso dell’anno, le più rilevanti delle quali sono gli Open Day del centro di formazione professionale di via Monte San Gabriele 44, gestito dal sodalizio (visitato da genitori e docenti interessati al tema della disabilità); il Trofeo Grisù, organizzato in collaborazione con l’Associazione Sportiva Vigili del Fuoco Ravalico, ed il progetto “Cucinabilità”, nel corso del quale le persone che frequentano i corsi di Ristorazione al Centro di formazione professionale del sodalizio, con il sostegno di ristoratori professionisti, organizzano una vera e propria serata di gala all’insegna dell’inclusione sociale. Inoltre, lo scorso anno Trieste Integrazione ha celebrato pubblicamente il centesimo compleanno della fondatrice della sezione Anffas di Trieste, Eleonora Torossi Sinigo, alla quale è state dedicata una targa nella sede della cooperativa sociale.

L’elenco completo delle piazze nelle quali Anffas sarà presente ed i contatti delle strutture locali aderenti alla manifestazione è reperibile tramite sito internet di Anffas, all’indirizzo web www.anffas.net