Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

Le nostre news

Dopo il successo dell’esposizione/percorso educativo "Progetto eutanasia", la Cooperativa sociale Trieste Integrazione propone la mostra "RICORDIAMO - Perché non accada mai più", dedicata allo sterminio delle persone con disabilità perpetrato a partire dal 1939 dal governo nazista.

Sarà inaugurata venerdì 10 gennaio 2014 alle ore 18.30 nella Sala Umberto Veruda di piazza Piccola 2 a Trieste la mostra "RICORDIAMO - Perché non accada mai più", realizzata dall’Associazione Regionale Anffas Onlus Emilia Romagna 
e dell’Associazione "Amici dell’Anffas" e curata dalla Cooperativa Sociale Trieste Integrazione, a marchio Anffas Onlus, con il contributo del Comune di Trieste.

L’esposizione illustra in maniera chiara la particolare connotazione dello sterminio perpetrato ai danni delle persone con disabilità dal nazismo. Il percorso espositivo analizza le basi scientifiche dalle quali partì quell’orrore, la sua accurata preparazione attraverso anni di martellante propaganda, la tipologia degli esecutori, ovvero non fanatiche SS, ma medici ed infermieri trasformati in aguzzini dei propri pazienti e pone domande inquietanti sul presente e sul futuro spingendo ad una approfondita riflessione sui grandi temi che da sempre accompagnano la convivenza umana.

Con questa mostra Anffas intende onorare 
la memoria delle persone con disabilità assassinate 
in nome di quella che è stata un’aberrazione delle scienza e della coscienza sociale - spiega il Presidente di Trieste Integrazione, Giandario Storace - e stimolare una riflessione sulle motivazioni culturali, scientifiche, politiche ed economiche che portarono prima alla sterilizzazione,
 poi all’uccisione dei disabili.

Il programma di eutanasia delle persone disabili infatti nacque molto tempo
prima dei campi di sterminio e di essi 
fu una sorta di mostruosa prova generale.


La mostra oltre a ricordare vuole anche mantenere alto il livello di guardia della società civile perché veramente non accada mai più.

All’inaugurazione parteciperanno, oltre al presidente di Trieste Integrazione Giandario Storace, l’Assessore alle Politiche sociali del Comune di Trieste Laura Famulari, il Presidente della Consulta delle Associazioni dei disabili Vincenzo Zoccano, la Presidente dell’Anffas Onlus dell’Emilia Romagna Nicole Devaux Fiaccadori, la curatrice della mostra e membro dell’Associazione Amici dell’Anffas Verginia Reggi.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, fino al 2 febbraio 2014.

Referente per le relazioni esterne e i rapporti con la stampa di "Trieste Integrazione"

Mattia Assandri +39 347 5489999 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2014 ricordiamo